UNO L'Università a Oristano

Consorzio UNO - L'Università a Oristano

Menu principale

La Scuola

Seminari

Campagne di scavo

Ricerca scientifica

Multimedia

Campus Life

Home > NESIOTIKA > Seminari > Anno 2012/2013 > Metodi di studio della variabilità genetica
Stampa il contenuto

Metodi di studio della variabilità genetica

18 aprile 2013 - Prof. Paolo Francalacci (Università di Sassari)

Nell'ambito dell'insegnamento di Paleontologia e paleoecologia, tenuto dalla Prof.ssa Wilkens, è stato ospitato il Prof. Paolo Francalacci, docente dell'Università di Sassari e titolare degli insegnamenti di Genetica e di Genetica di Popolazioni per nel corso di laurea in Scienze Biologiche e nel corso di laurea in Scienze Naturali, e di Genetica e Fondamenti di Laboratorio nel corso di laurea in Biotecnologie.

Gli interessi di ricerca del prof. Francalacci riguardano: la variabilità del DNA mitocondriale e del cromosoma Y in popolazioni umane, l'estrazione e caratterizzazione del DNA estratto da tessuti antichi, lo studio della genetica delle popolazioni umane mediante l'analisi dei cognomi.

I seminari hanno riguardato i metodi di studio della variabilità genetica e il recente riconoscimento delle relazioni genetiche tra neandertaliani e sapiens. In particolare i temi trattati nelle due giornate di seminario sono stati: le basi genetiche dell’eredità; i marcatori genetici autosomici e uniparentali; la variabilità del genoma Y nelle popolazioni umane; l’amplificazione enzimatica del DNA, l'estrazione e caratterizzazione del DNA da ossa antiche; la distribuzione geografica della variabilità; cenni di filogenesi molecolare; la ricostruzione dei principali eventi biodemografici dell’evoluzione umana (migrazione, admxture, isolamento) su scala globale, continentale e locale mediante l’analisi del cromosoma Y e del DNA mitocondriale; le relazioni genetiche tra neandertaliani e sapiens.

Ultime Notizie

Definita la ripartizione dei contributi 2017 della Regione per le sedi universitarie decentrate Definita la ripartizione dei contributi 2017 della Regione per le sedi universitarie decentrate
21 dicembre 2017 - La Giunta Regionale, con delibera n. 53/39, ha stabilito la distribuzione del fondo per le sedi universitarie decentrate per l'anno 2017

 

CONSORZIO UNO Chiostro del Carmine, via Carmine - Oristano, Codice fiscale: 90021620951 - Partita IVA: 01128230958 - Iscritto al Registro Imprese di Oristano, n. 90021620951 - REA: OR - 113742
Centralino: tel. 0783 778005 - Segreteria studenti: tel. 0783 779086, Email segreteria@consorziouno.it - Privacy policy - Credits - webmail webmail