UNO L'Università a Oristano

Consorzio UNO - L'Università a Oristano

UNO - header sito HP1

Menu principale

L'Università a Oristano

UNOrienta

Servizi

Ricerca e Territorio

Multimedia

Notizie e Rassegna stampa

Contatti


Università degli Studi di Cagliari Università degli Studi di Sassari
Home > Notizie e Rassegna stampa > 2012 > Rapporto 2012 dell'Assobiotec sulle Biotecnologie in Italia
Stampa il contenuto

Rapporto 2012 dell'Assobiotec sulle Biotecnologie in Italia

BioInItaly2012

14 maggio 2012

L’Assobiotec, Associazione Nazionale per lo Sviluppo delle Biotecnologie, ha pubblicato l'edizione 2012 del Rapporto sulle Biotecnologie in Italia, ormai giunto alla terza edizione.

Dal Rapporto scaturisce che il biotech italiano continua ad essere competitivo a livello europeo grazie alla crescita degli investimenti in Ricerca e Sviluppo. l’Italia è terza in Europa per numero di imprese pure biotech, dopo la Germania e il Regno Unito. Quasi il 90% delle imprese che rientrano in questo comparto sono piccole imprese innovative, dedicate soprattutto ad attività di R&S, localizzate all’interno di Parchi Scientifici Tecnologici (PST). Per quanto attiene alla loro posizione geografica, sono concentrate principalmente nel nord e centro italia. La Lombardia è la regione col numero più alto di imprese biotech (129), seguita da Piemonte (43) e Lazio (42); la Sardegna è al settimo posto con 23 aziende.

Le biotecnologie della salute rappresentano il settore trainante dell’intero comparto biotech, anche se l’OCSE prevede che nel 2030 saranno superate dalle biotecnologie alimentari e industriali. L’utilizzo di materie prime rinnovabili, infatti, costituisce uno degli approcci più innovativi e promettenti per ridurre le emissioni di gas serra. Le tecnologie bianche utilizzano enzimi e microrganismi per sviluppare bioprodotti nei settori chimico, cartario, tessile e della bioenergia. Tali tecnologie consentono inoltre di migliorare le rese dei processi industriali e il valore stesso della produzione, con vantaggi in termini economici e di tutela ambientale.

Il Rapporto include in appendice un utilissimo elenco delle imprese biotech italiane.


Il Report BioInItaly 2012 è consultabile in Biblioteca o scaricabile cliccando qui.

 


CONSORZIO UNO Chiostro del Carmine, via Carmine - Oristano, Codice fiscale: 90021620951 - Partita IVA: 01128230958
Centralino: tel. 0783 778005, fax 0783 778006 - Segreteria studenti: tel. 0783 779086, Email segreteria@consorziouno.it - Privacy policy - Credits - webmail webmail