UNO L'Università a Oristano

Consorzio UNO - L'Università a Oristano

Menu principale

L'Università a Oristano

UNOrienta

Servizi

Servizi OnLine

Ricerca e Territorio

Multimedia

Notizie e Rassegna stampa

Contatti

Trasparenza


Home > Notizie e Rassegna stampa > 2013 > Nesiotikà: seminari di Mario Torelli, Concetta Masseria e Monica Sorti
Stampa il contenuto

Nesiotikà: seminari di Mario Torelli, Concetta Masseria e Monica Sorti

Mario Torelli

8 febbraio 2013

Un ricco programma seminariale caratterizzerà le attività della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici - Nesiotikà durante il mese di febbraio: lunedì 18 febbraio nei locali del Chiostro del Carmine in aula 1S a partire dalle 9.30  l'Accademico dei Lincei Mario Torelli presenterà due interventi dal titolo unitario: "Spigolature delfiche".
Il Prof. Torelli sta ultimando il commento storico-archeologico al libro X del "Viaggio in Grecia" di Pausania relativo alla Focide per la collana Lorenzo Valla di testi classici. All'interno del commento avrà rilevante valore fra l'altro un nuovo inquadramento storico dell'invio a Delfi da parte dei sardi della statua in bronzo di Sardus Pater.
Nella stessa mattinata, sempre relativamente alla tornata di seminari di Archeologia classica, la Prof.ssa Concetta Masseria dell'Università di Perugia presenterà il lavoro dal titolo "Di padre in figlio. Da Camarina a Lavinio."

Nelle giornate di lunedì e martedì gli specializzandi in Archeologia subacquea e dei paesaggi costieri saranno inoltre impegnati in due seminari di cui uno esterno al Museo e ai siti archeologici di Paulilatino per l'insegnamento di Museologia con la Prof.ssa Anna Depalmas. Sarà presente, insieme alla docente titolare, l'Architetto Monica Sorti: il seminario verterà sull’illustrazione di alcuni casi di studio relativi a recenti allestimenti museali di esposizioni fisse o temporanee di soggetto pre-protostorico e sistemazione di percorsi e itinerari all’interno dei siti archeologici.

Mercoledì 20 febbraio gli studenti del curriculum seguiranno le attività seminariali esterne a Sassari presso il Dipartimento di Storia, Scienze dell'uomo e della formazione con il Prof. Michele Cupitò (Dipartimento di Beni Culturali - Università di Padova) per il seminario dal titolo "Il grande insediamento arginato di Fondo Paviani (Verona)". Il grande insediamento arginato di Fondo Paviani (Verona) rappresenta uno dei contesti abitativi più importanti per comprendere la traiettoria storica seguita dalla Pianura Padana nella tarda età del bronzo. Il sito, infatti, impiantato alla metà circa del XIV sec. a.C., fu il seat of power della c.d. polity della Valli Grandi Veronesi e lo snodo attivo di un sistema di relazioni che connetteva la “civiltà delle terramare”, da un lato con l’area alpina e l’Europa - bacini di provenienza del rame e dell’ambra -, dall’altro con l’Egeo, finendo, in questo senso, per assumere il ruolo di principale terminal dei traffici micenei nell’alto Adriatico. L’abitato, inoltre, sopravvisse alla crisi che, nel corso del XII sec. a.C., portò le terramare al collasso e rappresentò quindi il ponte verso il “fenomeno Frattesina”. Il seminario ha l’obiettivo di presentare criticamente i risultati del primo quinquennio di indagini sistematiche condotte nel sito nell’ambito del “Progetto Fondo Paviani”, diretto dal Prof. Giovanni Leonardi e dal Dott. Michele Cupitò dal Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova. Subito dopo gli studenti proseguiranno lo studio di Museologia al centro di restauro di Li Punti.


CONSORZIO UNO Chiostro del Carmine, via Carmine - Oristano, Codice fiscale: 90021620951 - Partita IVA: 01128230958 - Iscritto al Registro Imprese di Oristano, n. 90021620951 - REA: OR - 113742
Centralino: tel. 0783 778005 - Segreteria studenti: tel. 0783 779086, Email segreteria@consorziouno.it - Privacy policy - Credits - webmail webmail