UNO L'Università a Oristano

Consorzio UNO - L'Università a Oristano

Menu principale

L'Università a Oristano

UNOrienta

Servizi

Ricerca e Territorio

Multimedia

Notizie e Rassegna stampa

Contatti

Trasparenza


Home > Notizie e Rassegna stampa > Rassegna Stampa > 2016 > Università: borse di studio più accessibili, ma non per tutti
Stampa il contenuto

Università: borse di studio più accessibili, ma non per tutti

15 giugno 2016

Dal prossimo anno, sarà più facile per gli studenti universitari disagiati e meritevoli accedere alle borse di studio. Ma non per tutti. Dopo il decreto del ministro Stafania Giannini - che per il 2016/2017 ha elevato le soglie massime di Isee (l'Indicatore della situazione economica equivalente) e Ispe (l'Indicatore della situazione patrimoniale equivalente) a 23 mila e 50 mila euro - già una parte delle le regioni si è adeguata altre sono sul punto di farlo. Ma ancora una volta il meridione è destinato a rimanere indietro. A fare il punto della situazione è Link-Coordinamento universitario che sottolinea come l'Italia rischi di restare "spaccata in due". Perché ad erogare i contributi per il diritto allo studio sono le singole regioni che possono adeguarsi o meno al decreto numero 174 dello scorso 23 marzo.

"Ad oggi - afferma Alberto Campailla, portavoce di LINK - Coordinamento Universitario - Emilia Romagna, Piemonte, Lazio, Abruzzo hanno già emanato la delibera regionale che ha spostato le soglie portandole a coincidere con il massimale nazionale (23mila di Isee e 50mila di Ispe). Questa per noi è una grande vittoria, che permetterà a molti studenti di rientrare nuovamente nella platea degli idonei, dopo esserne stati esclusi dall'introduzione del nuovo Isee". Il riferimento è alla polemica seguita alcuni mesi fa sul nuovo calcolo dell'indicatore per l'accesso alle borse di studio che, contrariamente al passato, veniva calcolato inglobando tra le entrate del nucleo familiare anche la borsa stessa. Un meccanismo che ha prodotto l'esclusione dal beneficio di migliaia di studenti che prima percepivano l'aiuto regionale.

Leggi l'articolo integrale su repubblica.it

 


CONSORZIO UNO Chiostro del Carmine, via Carmine - Oristano, Codice fiscale: 90021620951 - Partita IVA: 01128230958 - Iscritto al Registro Imprese di Oristano, n. 90021620951 - REA: OR - 113742
Centralino: tel. 0783 778005 - Segreteria studenti: tel. 0783 779086, Email segreteria@consorziouno.it - Privacy policy - Credits - webmail webmail