UNO L'Università a Oristano

Consorzio UNO - L'Università a Oristano

Menu principale

L'Università a Oristano

UNOrienta

Servizi

Ricerca e Territorio

Multimedia

Notizie e Rassegna stampa

Contatti

Trasparenza


Home > ??? NavText ??? > MeetJob 2013 > Biotecnologie Industriali
Stampa il contenuto

Biotecnologie Industriali

Banner-MeetJob-2013-BIOTIN-530

 

Si è conclusa con successo la prima tappa della terza edizione del MeetJob suddivisa nelle due giornate del 23 e 24 aprile. Anche quest'anno protagoniste le aziende e i loro rappresentanti operanti nel settore delle Biotecnologie.

La prima giornata, dedicata alle biotecnologie ambientali e industriali, si è aperta con l'intervento di Ida Crifò, responsabile legislazione e sbocchi occupazionali della FiBio-Federazione Italiana Biotecnologi, che, dopo aver parlato del percorso formativo del biotecnologo in Italia, ha illustrato gli obiettivi della federazione tra cui la tutela e il riconoscimento della figura professionale del biotecnologo, la costruzione di una rete di rapporti tra l’università e il mondo delle imprese e i corsi di alta formazione in ambiti come quello delle nanotecnologie e della bioinformatica.

Efisio Scano, responsabile laboratorio biocombustibili e biomasse di Sardegna Ricerche, ha invece affrontato la tematica delle biomasse di origine agro-alimentare, forestale e zootecnica, le loro caratteristiche fondamentali e l’attività di ricerca e sperimentazione per il loro utilizzo a fini energetici.

Poi è stata la volta di Paolo Uva, del CRS4, che ha spiegato invece il ruolo del bioinformatico che integra modelli matematici, statistici e informatici per conservare, organizzare e analizzare i dati biologici e biochimici.

Pierlorenzo Brignoli direttore ricerca, progettazione e sviluppo di EUROVIX ha invece trattato il tema del biorisanamento attraverso i bioattivatori dei processi biologici rappresentati da concentrati di enzimi e microrganismi selezionati in natura allo scopo di risanare ecosistemi acquatici e terrestri. Decisamente interessante la metodologia di utilizzo approfondita poi nel seminario pomeridiano.

La giornata del 24 aprile ha visto invece protagoniste aziende operanti nel settore medico, agricolo e alimentare. Milena Sinigaglia, responsabile di produzione di Quality Systems Management & Health S.r.l.,  ha aperto l’incontro affrontando il tema della medicina personalizzata che basa la propria strategia terapeutica sul profilo genetico, unico e caratteristico di ciascun paziente, individuando in questo modo il piano terapeutico più adatto.

Claudio Lallai, Andra Usai e Alessandra Argiolas (Argiolas Formaggi) in collaborazione con Sebastiano Banni dell’Università degli studi Cagliari hanno invece presentato interessanti risultati di uno studio riguardante la relazione tra ipercolesterolemia e prodotti lattiero-caseari grazie ai quali è stato possibilie evidenziare che il consumo di formaggi ad alto contenuto di CLA (Acido Linoleico Coniugato) da parte di soggetti che presentano una leggera ipercolesterolemia non incide su quest’ultima.

Il biologo Emanule Pascariello e l’informatico Gabriele Milia, coordinati da Nicoletta Dessì dell’Università degli studi Cagliari, hanno presentato un altro importante esempio delle applicazioni della Bioinformatica, il Biocloud search enGene, un motore di ricerca dei geni, grazie al quale è possibile ottenere tutte le informazioni su qualsiasi gene e sulle correlazioni con altri geni.

Infine, Luca Ruiu, fondatore della Bioecopest, ha presentato i biopesticidi ossia i prodotti naturali per il contenimento biologico di organismi nocivi che aggrediscono piante e animali. Il principio alla base di questi prodotti è quello dell’individuazione di un nemico naturale specifico di un organismo nocivo (ad esempio un insetto) di cui è in grado di causarne la morte. Individuando il principio attivo si può ottenere un prodotto naturale ma soprattutto innocuo per l’uomo e l’ambiente.

Nel pomeriggio della seconda giornata si sono poi tenuti gli incontri con le aziende partecipanti e i colloqui di selezione per l’attribuzione dei tirocini finanziati dal Consorzio UNO. Anche quest'anno infatti alcune delle imprese invitate hanno dato la loro disponibilità ad ospitare dei tirocinanti, selezionati durante il MeetJob.

Vai alla gallery fotografica

Gli interventi

23 aprile 2013

- Ida CRIFO’, responsabile legislazione e sbocchi occupazionali, Federazione Italiana Biotecnologi (FiBio) - Il titolo di studio di Biotecnologo (scarica la presentazione)

- Efisio SCANO, responsabile laboratorio biocombustibili e biomasse, Sardegna Ricerche - La produzione di energia da biomasse in Sardegna (scarica la presentazione)

- Pierlorenzo BRIGNOLI, direttore ricerca, progettazione e sviluppo, Eurovix - Le biotecnologie applicate alle tematiche ambientali: i bioattivatori (scarica la presentazione)

- Paolo UVA, bioinformatico, Centro di ricerca, sviluppo e studi superiori in Sardegna (CRS4) - La professione del Bioinformatico (scarica la presentazione)

- Roberto ROSSI, libero professionista (laureato BIOTIN del 2006)

Il pomeriggio del 23 aprile si è tenuto il seminario "Bioenergia e Biorisanamento: la sfida dell’ecosostenibilità biotech".

24 aprile 2013

- Milena SINIGAGLIA, responsabile di produzione, Quality Systems Management & Health S.r.l. - Medicina personalizzata: il transfert tecnologico di kit IVDD di medicina biomolecolare a marchio ALPHAGENICS (scarica la presentazione)

- Nicoletta DESSI' - Emanuele PASCARIELLO - Gabriele MILIA, Università degli Studi di Cagliari - Biocloud search enGene (applicazione per la ricerca e la organizzazione dei dati genetici e biomolecolari dell’uomo)
(scarica la presentazione di Emanuele Pascariello) (scarica la presentazione di Gabriele Milia)

- Sebastiano BANNI, Università degli Studi di Cagliari, Claudio LALLAI, Responsabile Qualità, Andrea USAI Coordinatore Progetto CLA, Alessandra ARGIOLAS, responsabile organizzazione e marketing - Dalla ricerca di base all’applicazione industriale: il caso Argiolas Formaggi (scarica la presentazione di Alessandra Argiolas) (scarica la presentazione di Sebastiano Banni)

- Luca RUIU, Università di Sassari, Fondatore di Bioecopest - L’uso dei biopesticidi per una agricoltura sostenibile (scarica la presentazione)

- Marco PUGGIONI, tecnico di laboratorio, Bracco Spa (laureato BIOTIN del 2007)

Le imprese partecipanti

Al MeetJob 2013 sono intervenute alcune delle principali aziende italiane che operano nel settore delle biotecnologie: per conoscere le imprese e gli esperti partecipanti al MeetJob 2013 clicca qui.

I vincitori dei tirocini del MeetJob 2013

Durante il MeetJob 2013 alcune delle imprese presenti hanno selezionato degli studenti per la realizzazione di tirocini curriculari presso le loro sedi.

I vincitori delle selezioni sono:

Il contributo verrà erogato in due soluzioni: il 50% alla data di inizio del tirocinio, indicata nel modulo di convenzione sottoscritto dal soggetto promotore "Università degli Studi di Cagliari" e dall'azienda ospitante, e il restante 50% al termine del tirocinio.

Ringraziamenti

Il MeetJob 2013 BIOTIN è reso possibile dalla collaborazione dell'Associazione studentesca del corso di laurea in Biotecnologie Industriali (ASSO.BIOTIN) e dal contributo finanziario dell'Università degli Studi di Cagliari e dell'ERSU di Cagliari.

CONSORZIO UNO Chiostro del Carmine, via Carmine - Oristano, Codice fiscale: 90021620951 - Partita IVA: 01128230958 - Iscritto al Registro Imprese di Oristano, n. 90021620951 - REA: OR - 113742
Centralino: tel. 0783 778005 - Segreteria studenti: tel. 0783 779086, Email segreteria@consorziouno.it - Privacy policy - Credits - webmail webmail