UNO L'Università a Oristano

Consorzio UNO - L'Università a Oristano

Menu principale

La Scuola

Servizi

Campus Life

Multimedia

Home > NESIOTIKA > La Scuola
Stampa il contenuto

Presentazione

La Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università degli Studi di Sassari è stata istituita a partire dall’A.A. 2010.2011. Essa ha sede nella città di Oristano, al centro della Sardegna, dove è attiva una sede universitaria dell’Università degli Studi di Cagliari e dell’Università degli Studi di Sassari.

L’obiettivo della Scuola di Specializzazione è la formazione di specialisti con un profilo professionale specifico nel settore della tutela, valorizzazione, gestione e fruizione del patrimonio culturale e archeologico inerente l’archeologia delle isole del Mediterraneo e dell’Atlantico in tutte le dimensioni cronologiche (antichità, medioevo e post-medioevo). La sua denominazione completa è, infatti, Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici “Nesiotikà - Insulae Maris Nostri et Externi", proprio a tracciare con maggiore evidenza gli ambiti geografici a cui si fa riferimento nel percorso formativo, ossia il Mediterraneo (le isole del Mare Nostro) e l’Atlantico della Penisola Iberica e del Marocco (i Mari esterni).

L’offerta didattica della Scuola è articolata in 4 curricula, dei quali uno prevede un doppio percorso:

  1. Archeologia Preistorica e Protostorica
  2. Archeologia Classica (percorso standard e percorso di archeologia subacquea)
  3. Archeologia Tardo-antica e Medievale
  4. Archeologia Orientale

Il piano di studi della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici prevede l'acquisizione di 120 CFU (crediti formativi universitari). Tramite seminari tenuti da docenti di fama internazionale, esperienze didattiche e pratiche di scavo e di ricerca, lo specializzando potrà formarsi ed acquisire specifiche competenze nei diversi ambiti teorico-pratici il cui fil rouge sarà dunque l’archeologia delle isole in relazione alle culture mediterranee.

Estremamente innovativo è il percorso formativo in archeologia subacquea e dei paesaggi costieri, finora unico nel panorama italiano, in cui saranno oggetto di interesse tematiche relative alla metodologia della ricerca archeologica dei giacimenti subacquei, alla musealizzazione e relativa valorizzazione dei contesti costieri e sommersi e alla storia della navigazione e il commercio dalla preistoria al medioevo.

(ENGLISH Version) - (Version française)

Storia

L’Università degli Studi di Sassari ha istituito la Scuola di Specializzazione in Beni archeologici nella sede gemmata di Oristano nel 2010-2011 attivando il percorso di Archeologia subacquea, in virtù dell'accordo tra l'Università e il Consorzio UNO, una scelta strategica in funzione della vocazione naturale del territorio della provincia di Oristano. In seguito dall’anno accademico 2011-2012 venne inaugurato il percorso terrestre, con la attivazione dei curricula preistorico, classico, medievale e orientale.

Titolo rilasciato

Al termine del percorso formativo verrà rilasciato il Diploma di Specializzazione in Beni archeologici.

Piano di studi e organizzazione della didattica

I settori scientifico-disciplinari predisposti dal MIUR vengono declinati in questa Scuola attraverso aspetti innovativi della ricerca e della applicazione delle tecnologie ai Beni Culturali.

Gli insegnamenti sono suddivisi in 5 ambiti principali, per complessivi 70 CFU. Ciascun iscritto deve acquisire ogni anno i crediti relativi agli insegnamenti dei primi 3 ambiti e di uno a scelta tra il quarto e il quinto ambito.

Consulta a questo link il piano di studi 2018-2019.

Sono previste 175 ore di lezione con frequenza obbligatoria suddivisa in blocchi didattici di una-due settimane al mese, dal lunedì al venerdì. Sono inoltre contemplate nel piano di studi ulteriori attività formative organizzate nei tre stages di scavo/ricognizione, laboratorio/museo, gestione per un totale di altre 375 ore per ciascun anno (15 CFU). Al termine di ogni corso sono previste le prove di valutazione

Prerequisiti

Alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici si accede previo concorso di ammissione per esami e per titoli. L’ammissione alla Scuola di Specializzazione è riservata a coloro che siano in possesso di una laurea della classe specialistica 2/S e magistrale LM-2 in Archeologia.

Sono altresì ammessi al concorso coloro che siano in possesso di una laurea quadriennale conseguita secondo gli ordinamenti previgenti al DM 509/1999 equiparata alla laurea specialistica della classe 2/S o della magistrale LM-2: Laurea in Lettere, Laurea in Conservazione dei Beni Culturali, Laurea in Lingue e civiltà orientali, Laurea in Storia e Conservazione dei beni culturali.

E’ inoltre indispensabile aver maturato un minimo di 90 CFU nell’ambito disciplinare caratterizzante, “Conoscenze e contestualizzazione di beni archeologici”.

Agevolazioni

Agli studenti ammessi alla Scuola e non residenti nella provincia di Oristano il Consorzio UNO, in corrispondenza alle attività didattiche, garantisce l'alloggio gratuito presso una struttura convenzionata in Oristano.

Locandina e Brochure

A questo link è scaricabile la locandina 2018. A questo link è scaricabile la brochure 2018.

Contatti

La nostra Segreteria Studenti è a disposizione tutti i giorni dalle 8 alle 19 (nel mese di agosto dalle 8 alle 14).

La sede è il Chiostro del Carmine, in via Carmine, nel centro di Oristano. Il numero di telefono è 0783.779086.

E' attivo anche un contatto su WhatsApp al numero 333.5056215.

L'indirizzo di posta elettronica è segreteria@consorziouno.it.

Il team della Scuola di Specializzazione è raggiungibile all'indirizzo email: archeologia@consorziouno.it.

Ultime Notizie

4 workshop sulle opportunità di formazione, lavoro, impiego in Europa 4 workshop sulle opportunità di formazione, lavoro, impiego in Europa
8 maggio 2019 - Il 16, 21, 23 e 28 maggio al Chiostro del Carmine, un ciclo di workshop organizzati dall'Informacittà di Oristano, insieme al Consorzio UNO e allo sportello Eurodesk di Oristano per scoprire e imparare a utilizzare al meglio le opportunità di crescita professionale e personale offerte dai programmi europei per la formazione e il lavoro dei giovani.

06/05/2019 Nesiotikà: inaugurazione Centro Internazionale per la Ricerca sulle Civiltà Egee “Pierre Carlier”

06/05/2019 Nesiotikà: seminario "I regni micenei: articolazioni territoriali e meccanismi amministrativi" a cura del Prof. Maurizio Del Freo (CNR)

03/04/2019 Nesiotikà: seminari "Maritime archaeology – Scope, aims and methods. A norwegian perspective" e "Painful Heritage: Archaeology, Anthropology, Genetics and Social Memories of Wounds" a cura del Prof. Marek E. Jasinski (Norwegian University of Science and Technology of Trondheim)

28/03/2019 Nesiotikà: seminario "Dal dono alla corruzione. La dorodokia e la crisi della fiducia collettiva in Atene antica" a cura del Prof. Gianluca Cuniberti (Università degli Studi di Torino)

28/03/2019 Nesiotikà: seminari "Re e dei all'inizio dell'epoca dinastica" e "Il culto del sole alla corte di Akhenaten" a cura del Prof. Marco Zecchi (Università degli Studi di Bologna)

27/02/2019 Nesiotikà: seminari su "L'economia di Atene" a cura dei Proff. Cantilena (Università di Salerno), Monaco (Università della Basilicata) e Cecconi (Università di Perugia)

27/02/2019 Nesiotikà: seminari di archeologia e storia dell'arte del Vicino Oriente Antico a cura del Prof. Lorenzo Nigro (Università di Roma - Sapienza)

 

CONSORZIO UNO Chiostro del Carmine, via Carmine - Oristano, Codice fiscale: 90021620951 - Partita IVA: 01128230958 - Iscritto al Registro Imprese di Oristano, n. 90021620951 - REA: OR - 113742
Centralino: tel. 0783 778005 - Segreteria studenti: tel. 0783 779086, Email segreteria@consorziouno.it - Privacy policy - Credits - webmail webmail