UNO L'Università a Oristano

Consorzio UNO - L'Università a Oristano

Menu principale

L'Università a Oristano

UNOrienta

Servizi

Servizi OnLine

Ricerca e Territorio

Multimedia

Notizie e Rassegna stampa

Contatti

Trasparenza


Home > Notizie e Rassegna stampa > Rassegna Stampa > 2017 > La rabbia degli studenti
Stampa il contenuto

La rabbia degli studenti

25 gennaio 2017

Intanto il sindaco di Cabras lancia una proposta: «Vi ospitiamo noi»
Oggi assemblea generale contro lo sfratto all’Università


Incredulità, sconcerto e rabbia per la ventilata chiusura dell’Università. Lo sfratto dal Chiostro del Carmine annunciato dalla Provincia non è digerito dagli studenti che hanno scommesso il loro futuro scegliendo i corsi del Consorzio Uno. La scuola di specializzazione in Beni archeologici è unica in Italia: «Un’eccellenza internazionale - osserva Barbara Panico di San Vero (Archeologia subacquea) - ho visto studenti da tutta Europa e questa scelta mi lascia disorientata. Aspetto la mobilitazione anche della politica e dell’indotto. Incredibile che la Provincia affossi quest’esperienza».

PASSA PAROLA Il passa parola durante le lezioni, e il tam tam mediatico ha convinto tanti studenti ad essere presenti alla chiamata del presidente Gianvalerio Sanna. «Ci aspettiamo una reazione massiccia - sottolinea Erica Rosa di Borore (Economia e gestione dei servizi turistici) - reagiremo a questa decisione assurda. Mi chiedo come faranno tanti studenti a trasferirsi a Cagliari o Sassari: non tutti hanno le possibilità di farlo. Questa per noi è una seconda casa».
La disabilità non ha fermato una ragazza con tanti sacrifici è riuscita ad iscriversi ad Oristano: «Io ricado nella casistica dei ragazzi che per motivi logistici non può andare in altre facoltà - ricorda Chiara Erbì di Santa Giusta (Biotecnologie) - se chiude l’Università il mio futuro terminerà il 1 febbraio».

CORSI MODELLO L’Università di Oristano ha dato la possibilità di far studiare anche tanti lavoratori: «Dico che siamo davanti ad un caso decisamente anomalo - osserva Alessandro Serra di Mogoro (Biotecnologie) - si vuole chiudere una delle poche cose che funzionano in questa Provincia, io lavoro e studio e mi dispiace più per i mie giovani colleghi, io ho 43 anni è ho già fatto la mia esperienza. L’Università rappresenta una grande opportunità di crescita, evidentemente il governo sardo vuole mantenere basso il ceto sociale. Vogliono recuperare denaro? Mandino a casa due politici a caso».

GLI STUDENTI I corsi di studio di Oristano hanno consentito a molti giovani di entrare in poco tempo nel mondo del lavoro: «Conosco tanti casi di studenti che hanno oggi una carriera brillante, come il sindaco di Siamaggiore - ricorda Valentina Contiello di Cabras (Economia e gestione turistica) - questa Università è speciale. Il clima che si respira in una città come Oristano ti fa sentire proprio l’aria di casa. Il mio corso di studi può dare una mano importante a far crescere e migliorare il turismo nel Sinis».

LA PROPOSTA Intanto in serata il sindaco di Cabras, Cristiano Carrus, lancia una proposta provocatoria, ma seria: «Se vi sfrattano venite a Cabras, vi metto a disposizione il Centro polivalente di via Tharros, una struttura, facilmente raggiungibile, con ampie sale, uffici, bar, servizi e parcheggi. nei prossimi giorni formalizzerò la nostra disponibilità al Consorzio».
Elia Sanna
 


Ultime Notizie

Welcome Day UNO Welcome Day UNO
16 ottobre 2018 - Mercoledì 24 ottobre, a partire dalle ore 12.00 nel cortile del Chiostro, torna il nostro “Welcome Day”, il tradizionale appuntamento per dare il benvenuto alle matricole dell'Anno Accademico 2018/2019 e per salutare tutti gli studenti e i docenti di UNO

09/10/2018 TVEA VE II e III: conferenza "La storia del vino: dalle origini ai giorni nostri"

13/09/2018 Aperiturismo: "Sardegna Grandi Eventi"

11/09/2018 Nesiotikà: XI-XII missione archeologica a Neapolis (Nabeul-Tunisia)

18/07/2018 Seminario: “Creare un’offerta turistica integrata: l’importanza di fare rete”

09/07/2018 Nesiotikà: I missione archeologica a Pollentia (Maiorca)

02/07/2018 Presentazione LM in Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari

29/05/2018 EGST: ha preso il via il laboratorio di Web Marketing Turistico

 

CONSORZIO UNO Chiostro del Carmine, via Carmine - Oristano, Codice fiscale: 90021620951 - Partita IVA: 01128230958 - Iscritto al Registro Imprese di Oristano, n. 90021620951 - REA: OR - 113742
Centralino: tel. 0783 778005 - Segreteria studenti: tel. 0783 779086, Email segreteria@consorziouno.it - Privacy policy - Credits - webmail webmail