UNO L'Università a Oristano

Consorzio UNO - L'Università a Oristano

Menu principale

L'Università a Oristano

UNOrienta

Servizi

Servizi OnLine

Ricerca e Territorio

Multimedia

Notizie e Rassegna stampa

Contatti

Trasparenza


Home > Notizie e Rassegna stampa > Rassegna Stampa > 2019 > Un architetto soprintendente
Stampa il contenuto

Un architetto soprintendente

10 aprile 2019

Il ministero nomina Bruno Billeci

SASSARI La Soprintendenza ha finalmente una guida. Da oggi entra ufficialmente in carica, a vigilare su archeologia, belle arti e paesaggio delle province di Sassari e Nuoro, l'architetto Bruno Billeci. Lo ha nominato il ministero per i Beni culturali che dallo scorso ottobre aveva lasciato vuota la casella di soprintendente, dopo che Francesco De Gennaro è andato in pensione. Per Billeci, 51 anni, trapanese, professore associato di restauro e presidente del corso di laurea della facoltà di Architettura di Alghero, l'incarico in Soprintendenza è un ritorno a casa. Dal 2001 al 2009 vi ha lavorato come funzionario, poi, vinto il concorso per docente all'Università, si era dimesso. «Il Mibact mi ha proposto un incarico per tre anni - spiega l'architetto Billeci - , quindi a tempo determinato e perciò andò in aspettativa dall'ateneo. Ho accettato perché dal ministero ho avuto la mission di puntare sul restauro e sulla tutela del paesaggio, ritenuti al momento una priorità. E ritengo che tre anni siano un tempo congruo per lavorare su questi due aspetti.

Allo stesso tempo la scelta è caduta su di me anche per la conoscenza che ho sulla realtà sarda».E sardo di adozione Billeci si considera perché nell'isola ha fissato, da quanto è arrivato 18 anni fa, la sua residenza. Allora le Soprintendenze archeologiche e ai Monumenti non erano ancora state accorpate e lui lavorava nella sede di via Monte Grappa coordinando il settore monumentale e quello dei lavori pubblici. Il nuovo soprintendente è stato anche vicedirettore del Dipartimento di Architettura, Design e urbanistica e quindi, da dirigente, conosce bene la macchina amministrativa. Laureato all'Università di Palermo nel 1993, ha conseguito il dottorato in Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali a Reggio Calabria).Ha partecipato ed è stato responsabile scientifico di diversi progetti di ricerca finanziati nel settore del restauro. Ha progetto e attuato di decine di interventi di restauro e consulenze nella diagnostica e nel campo strutturale. Tra le sue linee di ricerca l'analisi e l'intervento nei centri storici. (p.f.)


CONSORZIO UNO Chiostro del Carmine, via Carmine - Oristano, Codice fiscale: 90021620951 - Partita IVA: 01128230958 - Iscritto al Registro Imprese di Oristano, n. 90021620951 - REA: OR - 113742
Centralino: tel. 0783 778005 - Segreteria studenti: tel. 0783 779086, Email segreteria@consorziouno.it - Privacy policy - Credits - webmail webmail